fbpx

Autonomi e Partite Iva

La festa delle Mamme Partite Iva

Cari amici AUTONOMI E PARTITE IVA, oggi è la Festa della Mamma. Penso a tutte le mamme del ns. Corpo Sociale (AUTONOMI E PARTITE IVA) che non hanno la stessa attenzione dallo Stato e da questo Governo; penso a tutte le donne del ns. Corpo Sociale che vorrebbero essere mamme ma rinunciano per mancanza di certezze e di assistenza, anche sanitaria, pre e post parto. Anche per questo NOI AUTONOMI E PARTITE IVA abbiamo deciso di costituirci in Partito Politico. Troppe le DISCRIMINAZIONI Nostre dei Ns. Figli e delle nostre Donne, che ci affliggono e ci limitano nelle libertà e nei diritti. Troppe le persecuzioni burocratico-tributarie-contributive che subiamo giornalmente. Troppe le promesse fatteci e mai mantenute da tutti i partiti e loro politici. Troppo questo Governo e questa maggioranza stanno approfittando dell’emergenza per danneggiarci. Il ns. Corpo Sociale è il più importante d’Europa, forte di 8,2 milioni di Partite Iva, in Italia, ed oltre 20 milioni di dipendenti legatissimi a Noi e le ns. attività. Eppure Noi contiamo meno di un partitello del 1%. Perché? Perché abbiamo sempre votato SPARPAGLIATI, senza una coscienza Sociale. Perché ci siamo affidati al Partito che, di volta in volta, ci prometteva qualcosa, un pò a dx un pò a sx. Perché abbiamo sponsorizzato, ed ancora lo facciamo, l’amico politico che, alla fine della fiera non contava praticamente niente. Perché molti di Noi, a cui vanno bene gli affari, sono restati indifferenti troppo a lungo, sino ad oggi. Ricordiamoci che siamo tutti nella stesa barca, e prima o poi può toccare anche a Noi essere presi di mira da un qualsiasi Governo ed essere ridotti ad un colabrodo. Mi rivolgo a tutti coloro che si sono arroccati sulle proprie posizioni di comodo: NON VOLTIAMOCI DALL’ALTRA PARTE, difendiamo una volta per tutte gli interessi dell’intero ns. CORPO SOCIALE. Io percepisco sempre di più lo sviluppo della Ns. Coscienza Sociale; lo vedo dai numeri in crescita del ns. Movimento AUTONOMI E PARTITE IVA; lo vedo dalla volontà e dalla foga di agire subito da parte di molti, anche se non si potrebbe. Noi cerchiamo sempre e continuamente di fermare gli animi agitati, ma vogliamo fare al più presto le ns. azioni politico dimostrative che mettano in chiaro una volta per tutte le ns esigenze ed il ns. malcontento. Lo faremo appena possibile con un GIGANTESCA MANIFESTAZIONE che abbiamo solo rinviato, per colpa del CoronaVirus. Noi AUTONOMI E PARTITE IVA dobbiamo essere tutti uniti e diventare protagonisti del ns. futuro, grazie a questo partito. Troppo a lungo abbiamo delegato la funzione politica ad altri politici e partiti; quello di oggi è il risultato evidente. NOI AUTONOMI E PARTITE IVA (ns. Partito Politico) dobbiamo auto-rappresentarci nelle istituzioni dello Stato a tutti i livelli. Siamo obbligati a farlo per onor di giustizia, contro la Discriminazione di cui siamo vittime da troppi anni, per la sopravvivenza delle ns. attività, per Garantire ai ns. figli una reale dignità della libera iniziativa economica, perché solo così ci sarà SVILUPPO ED OCCUPAZIONE PER TUTTI. UN GRANDE AUGURI A TUTTE LE MAMME DEL MONDO. SOSTENIAMOCI, SOSTENETECI.

Eugenio Filograna

Condividi ora questo articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di