fbpx

Ci siamo fidati troppo della Scienza e delle Istituzioni?

Oggi inauguriamo una nuova rubrica con la quale daremo voce a tutti voi. Qui di seguito presentiamo l'articolo che ci ha inviato Rosanna N. di Neviano.
partitaiva

Il mondo si è ritrovato catapultato nel buio più profondo della civiltà umana, per aver riposto estrema fiducia nella scienza e nelle proprie istituzioni, lasciandosi quasi imboccare per ogni decisione della propria vita, e perdendo così ogni autonomia di azione. Ci siamo ritrovati dapprima a contare le vittime della pandemia e poi quelle delle vaccinazioni.

È stata una strana pandemia annunciata quasi un anno prima, dai nuovi grandi santoni emergenti, i signori di sua maestà l’OMS, il cui finanziatore Bill Gates, che dall’antivirus informatico è passato a quello dedicato all’essere umano, l’aveva addirittura predetta molti anni prima, e per la serie “non facciamoci mancare proprio nulla”, ne ha già previste altre per gli anni a venie. Esattamente come aveva fatto anche la nostra fervida paladina dei vaccini, l’ex Ministro della Sanità “Lorenzin” che dal 2014 andava predicando, recandosi negli USA da Obama, insieme al presidente dell’allora AIFA, che a causa dei migranti ci sarebbero state delle epidemie causate da malattie endemiche, e che quindi occorresse instaurare un massiccio piano mondiale vaccinale per debellare i virus. Come abbiano fatto a fare queste previsioni molto circostanziate non ci è dato sapere, ma un dubbio ci rimane: o questi signori sono dotati di poteri straordinari divinatori, oppure ci troviamo in presenza di una massa di criminali.

Questi signori sebbene fossero coscienti e consapevoli di quanto si potesse verificare in Italia con un’immigrazione incontrollata, né lei, né il presidente dell’AIFA, né tantomeno i suoi successori, i ministri della Sanità Grillo dei 5Stelle, e l’attuale Speranza del PD, ha mai provveduto ad aggiornare il piano pandemico di emergenza che è rimasto invariato dal lontano 2006; se fosse stato aggiornato come richiesto a norma di legge, avrebbe sicuramente attenuato l’impatto disastroso che si è abbattuto sull’intero assetto socio-politico ed economico italiano. Per colpa della loro inettitudine, sciatteria, ed irresponsabilità, giusto per usare qualche eufemismo, è accaduto tutto quello che abbiamo dovuto subire; se si dovesse etichettarli per quello che sono stati capaci di fare occorrerebbe un tribunale speciale, come quello di Norimberga per condannare tutti i crimini che sono stati commessi, ma questo sarà un lavoro da riservare alla buona magistratura che condurrà le dovute indagini per consegnare alla giustizia i colpevoli di questo disastro senza fine.

E dopo aver subito una catastrofe senza precedenti a causa di una pandemia annunciata con parecchi mesi d’anticipo e alla quale i nostri governanti non hanno saputo provvedere in tempi utili per mettere in salvo i loro paesi, il mondo ha poi dovuto contare anche le migliaia di vittime delle vaccinazioni anti Covid-19. Fase di sperimentazione quasi nulla ed utilizzo immorale di tecniche geniche hanno portato a quello che tutti vediamo: altri morti (quasi sempre volutamente non associati ad effetti collaterali dei vaccini) e il dubbio che il futuro ci presenterà un conto ben più salato.

Le prime cause sono già state avviate questo mese da parte delle 500 famiglie delle vittime di Bergamo, altre ne seguiranno a settembre per il risarcimento danni per i lockdown privi di un fondamento scientifico che hanno bloccato il paese gettandolo nel baratro, contro le persone fisiche di Conte e Speranza, per cui se dovessero essere riconosciuti colpevoli dovranno risarcire di tasca propria le diverse migliaia di cittadini che hanno sporto denuncia. Inoltre è stata depositata una denuncia al tribunale internazionale dell’Aja per crimini contro l’umanità per l’uso dei vaccini sperimentali, contro il governo Draghi, la casa farmaceutica Pfizer e lo Stato di Israele, da parte del Magistrato Giudice antimafia Giorgianni, insieme ad altri 11 paesi che hanno sporto denuncia anche contro i propri rispettivi governi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter

Ti potrebbe anche interessare:

Persecuzione continua degli Autonomi e Partite Iva

Mi domando continuamente perché si continuano a dare aiuti a spizzichi , lasciando angoscia nell’anima di milioni di Autonomi e Partite iva, già indebitate ed esasperate dalla mancanza di reale comprensione, affari ridotti e debiti accumulati.

Il Lavoro di Cittadinanza

La proposta si articola in più punti e ha lo scopo di restituire ai cittadini la dignità di un lavoro e a ridurre progressivamente il peso economico di altre soluzioni puramente orientate all’assistenzialismo.

Iscriviti al Movimento

Entra a far parte di Autonomi e Partite Iva e aiutaci a cambiare le cose.

Seguici sui social

Risanamento Equitativo

Come risanare le Micro e le Piccole Aziende e il debito pubblico dell’Italia.
Perchè noi di Autonomi e Partite IVA non ci nascondiamo ma diamo soluzioni.

Vogliamo il Ministero degli Autonomi e delle Partite Iva

La costituzione di un Ministero che ci rappresenti è il primo passo per tutelare il nostro corpo sociale.