fbpx

Autonomi e Partite Iva

LETTERA DI UN AVVOCATO AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Ministro, Grazie al DL 11/2020 a sua firma, l’avvocatura è l’unica categoria di lavoratori che non può proteggersi dall’epidemia che ha colpito e sta mettendo in ginocchio il nostro paese. Grazie a lei, la formulazione degli artt. 2, 3 e 4 del DL è talmente ambigua da lasciare spazio alle più disparate interpretazioni sulla effettiva sospensione dei termini processuali.

Grazie a lei, l’avvocatura si trova nell’incertezza di dover o meno attendere al compimento di attività che, se non sospese, comportano decadenze e preclusioni, con conseguente responsabilità professionale degli avvocati che non le compissero. Grazie a lei, ci vediamo rifiutare le richieste di notifica di atti urgenti dagli Ufficiali Giudiziari, i quali, facendosi forti di una direttiva ministeriale interpretata maldestramente, scaricano su di noi la responsabilità del loro rifiuto. Grazie a lei, dobbiamo continuare a depositare atti in scadenza e siamo l’unica categoria costretta a recarci negli studi per lavorare. Grazie a lei, non abbiamo alcuna certezza in ordine ai processi che devono essere trattati. Grazie a lei ed all’inadeguatezza degli strumenti forniti agli uffici giudiziari, la celebrazione delle udienze urgenti in videoconferenza si risolve in una mera petizione di principio, irrealizzabile nei fatti e che, comunque, non garantisce la sicurezza dei dati che vengono trasmessi e, quindi, espone tutti noi, magistrati ed avvocati, a possibili responsabilità. Grazie a lei, siamo in balia della condivisibile prudenza dei capi degli uffici giudiziari i quali temono di assumere provvedimenti che, ancorché necessari ed urgenti, potrebbero esorbitare dal loro potere e, comunque, determinano una situazione di inaccettabile disomogeneità da circondario a circondario, da distretto a distretto.

Si faccia carico delle responsabilità connesse al suo ruolo, ministro, e delle conseguenze che la sua manifesta incapacità ed inadeguatezza sta facendo subire ad una categoria professionale alla quale non è degno di appartenere

Avv. Massimo Rossi

Condividi ora questo articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di