fbpx

Lettera di un Autonomo e Partita Iva. Noi Autostradali siamo stati lasciati soli

NESSUNO SARÀ LASCIATO SOLO.

Noi Autostradali invece lo siamo, lo siamo da prima della crisi, siamo indebitati fino al collo, con le banche, con il fisco. Ma come in tutte le crisi degli ultimi 50 anni, siamo in prima linea, a fare la nostra parte durante l’emergenza nazionale, senza accettatori, senza mascherine, lasciati soli, mentre i nostri generali ci danno ordini, ci bacchettano perché non riusciamo a coprire un pagamento, dalle loro calde case, sicuramente in vestaglia, davanti ad un camino, e con una bevanda calda in mano.(smart work) Non ne usciremo da questa crisi, poiché saremo forse pure etichettati x quelli che hanno lavorato.

Gli Autostradali siamo precettati, non possiamo chiudere, sarebbe “interruzione di pubblico servizio” Ma che almeno ci fosse riconosciuto il nostro immenso sforzo per gestire e tenere aperta un’attività con una vendita media ad oggi dovuta alla crisi di 400lt al giorno, come saprete circa 18euro di margine, per pagare 4 dipendenti al di energia, e materiali di consumo. Be’ dicono che nessuno sarebbe stato lasciato solo, e vengono quotidianamente esaltati eroi, noi siamo stati lasciati soli, non siamo eroi, e non siamo niente, se non dei falliti sacrificabili che ogni giorno devono prendere la prima linea del fronte.

Franceco Iarrera Gestore Autostradale

Eni Tindari Sud

N 19658

Facebook
WhatsApp

Ti potrebbe anche interessare:

Il Geoscambio

Se viene accoppiato a solare termico e a fotovoltaico diventa virtualmente eterno e a costo di produzione energetica pari a zero.

Cuneo Fiscale: i lavoratori non sono tutti uguali

Negli ultimi mesi si è riacceso in Italia l’annoso dibattito sulla riduzione del cuneo fiscale e contributivo, cioè la differenza tra il costo del lavoro e il netto che finisce intasca al lavoratore.