fbpx

Comunicato Stampa del 27 luglio 2022

Conte ha comunicato che lavorerà in totale appoggio delle Partite Iva. Conte ha danneggiato le Partite Iva tanto che noi Autonomi e Partite Iva abbiamo fatto, come ben tutti sanno, lo sciopero della fame con Sandra Milo Responsabile Nazionale Spettacolo incatenata davanti a Palazzo Chigi e ricorso alla Presidenza della Commissione Europea per discriminazione da parte del Governo Conte nei confronti di tutti gli Autonomi e Partite Iva, ottenendo così un giusto riconoscimento alla nostra istanza, con il risultato che i Bonus venissero aumentati da € 600 una tantum a € 2000/2500. Il Movimento Autonomi e Partite Iva si dissocia da tutti coloro che in queste ore si arrogano il diritto di rappresentare il nostro Movimento. Autonomi e Partite Iva andrà a sostenere la formazione politica che potrà garantire una effettiva tutela dei suoi appartenenti e sostenitori, portando così all’attuazione di un Ministero degli Autonomi e Partite Iva. Inoltre ad uno Sportello di supporto nei Comuni aderenti ed un Assessorato che li possa efficacemente rappresentare.

Facebook
WhatsApp

Ti potrebbe anche interessare:

La rivolta dei panettieri

L’11 Novembre 1628, giorno di San Martino, a Milano ci fu la rivolta del pane.  Quasi 400 anni dopo, i panettieri scendono nelle piazze per