fbpx

Autonomi e Partite Iva

La Fondazione Ismu sul fenomeno degli italiani che vivono all’estero

Secondo la Fondazione Ismu i cittadini italiani che scelgono altri Paesi dell’Unione europea sono sempre più numerosi: in base ai dati Eurostat gli italiani sono il terzo gruppo di cittadini europei che vive in un altro stato membro. Prima degli italiani troviamo soltanto rumeni e polacchi. Dal gennaio 2016 al gennaio 2018 gli italiani che hanno scelto di vivere in un altro Paese sono cresciuti del 14,3%. Cioè passando da 1 milione e 435 mila a 1 milione e 640 mila. Principalmente, la destinazione di base per gli italiani che se ne vanno è la Germania, nella quale è confluito più di mezzo milione di italiani, per la precisione 578 mila. Segue poi il Regno Unito, e dunque la Spagna, seguita dalla Francia nella quale ci sono ancora oltre 200mila italiani, anche se il paese transalpino ha perso un paio di migliaia di italiani residenti. In Portogallo si registra il più alto numero di incremento degli italiani che sono diventati 13mila.

Condividi ora questo articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di