fbpx

Autonomi e Partite Iva

Fatturazione elettronica, scontrino elettronico, questione femminile: i temi più caldi secondo la Community

In questi pochi mesi in cui abbiamo interagito con voi, abbiamo potuto constatare che la maggior parte delle critiche mosse al sistema italiano riguardano, ovviamente, la questione della tassazione e soprattutto, in maniera più tecnica, quella del costo del lavoro, molto oneroso in Italia.

In aggiunta a ciò e più nello specifico è emersa prepotentemente la questione femminile: le donne con Partita Iva lamentano una fase di forte insicurezza. Correlata alla questione femminile vi è certamente in maniera spontanea anche quella relativa alla maternità.

Certo, questa fase di precarizzazione e di difficoltà nell’affrontare l’ansia e l’impegno della maternità- quando questa si verifica- non riguarda soltanto le donne non inquadrate come dipendenti, ma è chiaro che le libere professioniste, facendo un discorso che va oltre le questioni legali, risultano forse svantaggiate in quanto “esistenzialmente precarie” e in una situazione di disagio e forte stress che scaturisce dal fatto che il lavoro autonomo non dà le sicurezze di quello subordinato.  Tuttavia sarebbe scorretto non dire la verità, e la verità è che le donne con Partita Iva non devono allarmarsi oltremisura, perché i diritti di maternità previsti per Legge non mancano per loro, come non mancano per quelle dipendenti.

È emerso poi, al di là di come la si pensi, un malessere comune- ma non totale- che riguarda l’introduzione sia della fatturazione elettronica, tema caldo di qualche mese fa, sia dello scontrino elettronico (in vigore da luglio 2019 o dal 2020 a seconda del fatturato annuo), per il quale le maggiori lamentele sono relative al costo del registratore di cassa, sovvenzionato al 50% dello Stato, ma che risulta essere nonostante questo un’ennesima spesa per le Partite Iva. Non tutti i commenti sono stati però negativi, anzi, e questo va sottolineato.

Molte sono le considerazioni che potremmo fare in merito, ma al di là di questo un concetto deve essere chiaro alla comunità che si sta formando, e cioè che prima di ogni altro principio, deve formarsi nella coscienza delle Partite Iva la consapevolezza che è necessaria una rivoluzione ideologica e motivazionale ancora prima che politica: soltanto allora la comunità sarà pronta per cambiare il Paese.

Condividi ora questo articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di