fbpx

Autonomi e Partite Iva

Cosa fare quando arriva una lettera dell’Agenzia delle Entrate

Ecco qualche consiglio su come comportarti quando ricevi le “belle” notizie dall’ADE

È mattina, il sole si alza timidamente, tu sei con il tuo caffè e quando apri la tua posta vedi un nuovo messaggio. Potresti aver vinto qualcosa, o potrebbe essere quell’amico che vive in a Hong Kong e non usa i social, potrebbe essere una risposta da quel cliente che deve ancora pagarti o una nuova opportunità di lavoro.

E invece no… niente di tutto ciò. Ad averti pensato è niente popò di meno che l’Agenzia delle Entrate, l’unico affettuoso parente che non si dimentica mai di te.

Se sei un lavoratore autonomo a partita Iva avrai bisogno di quel bicchierino di vodka prima di avere il coraggio di aprirla perché, si sa, dall’Agenzia delle Entrate non sai mai cosa aspettarti. Possono essere tasse che ti aspetti, ma nella maggior parte dei casi saranno bastonate inattese.

Tiriamo quindi un respiro profondo e vediamo meglio come comportarci…

Cosa fare

Qualora tu riceva una lettera ufficiale dall’Agenzia delle Entrate potrebbe trattarsi di una comunicazione o di un questionario su cui sicuramente ci sono i recapiti del responsabile del procedimento.

Dopo esserti confrontato con un legale o con il tuo commercialista puoi prendere appuntamento col responsabile in questione, in modo chiarire la tua posizione e discutere su eventuali sanzioni. È bene essere informati prima di interagire con l’Agenzia: quando nuoti in un mare pieno di squali è sempre meglio prendere le giuste precauzioni.

Un altro avvertimento utile sulla tua difesa è che nei processi tributari valgono solo documenti, cartacei o online. Non ti sarà possibile quindi utilizzare prove testimoniali. Tienilo bene a mente.

Richiedere informazioni

Se hai bisogno di avere delucidazioni riguardo al contenuto della comunicazione hai varie opzioni:

  • contattare la Direzione Provinciale di competenza;
  • chiamare un Centro di Assistenza Multicanale (CAM), attraverso i numeri 848.800.444 da telefono fisso e 06.96668907 da cellulare (il costo varia in base al piano tariffario applicato dal gestore), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, selezionando l’opzione “servizi con operatore > comunicazione direzione centrale accertamento”;
  • rivolgerti a uno degli uffici territoriali della Direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate;
  • parlare con i funzionari dell’Agenzia che forniscono l’assistenza necessaria, spiegando ai contribuenti i motivi per i quali è stata inviata la comunicazione e guidandoli, eventualmente, a reperire nel “Cassetto fiscale” i prospetti informativi di dettaglio utili a chiarire le anomalie riscontrate.

Se hai commesso errori nella dichiarazione dei redditi…

Se la lettera riguarda incongruenze o errori nella tua dichiarazione dei redditi non disperare: è possibile correggerli in tempi brevi ed evitare altre rotture future. Puoi risolvere la cosa in tre step:

  • presentare una dichiarazione integrativa;
  • versare le maggiori imposte dovute e gli interessi, calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente effettuato;
  • versare le sanzioni in misura ridotta relative alle violazioni oggetto di comunicazione.

Buona fortuna e… tieni i nervi saldi!

Condividi ora questo articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di