fbpx

Autonomi e Partite Iva

Come si lavora in Italia?

Male. Molto male. Lo dichiara lo studio appena presentato dalla fondazione Studi Consulenti del lavoro.
Scarse opportunità di crescita. Partite IVA infognate nella mancanza di opportunità.
Soli. Siamo soli ad affrontare il mercato. Perdiamo un sacco di tempo con la burocrazia. E se passiamo un guaio nessuno ci aiuta. Se pensi pure alle oggettive responsabilità della politica, di fronte ai disastri annunciati dall’alta marea di Venezia, alla manutenzione di Genova, alla governance dell’Ilva, ti accorgi che il piccolo imprenditore subisce – la piccolissima partita iva impatta – sulle responsabilità di sistema, sulle colpe degli altri, in modo irreversibile. E poi la cosa più triste e ingiusta? Alla piccola partita IVA arriva pure la cartella esattoriale di inspiegabili contributi previdenziali per sé. Per il futuro. La propria pensione. Quella cosa di cui in Italia da venti anni si discute senza dire nulla. Se non accorgersi che la coperta è corta. E manca la stoffa per il tuo futuro. Vergogna. E basta. Occorre tirarsi fuori. Concentrarsi al lavoro. E magari in vista della mobilitazione generale finire di pagare.. di abbassare la testa. Magari bastasse a farsi capire…

Condividi ora questo articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di

La nuova spinta all’edilizia

Per cercare di fronteggiare la crisi finanziaria e produttiva che affligge la nostra economia, il legislatore ben ha pensato di

Storia di un eroe moderno

Una donna o un uomo con la partita Iva. L’eroe si alza tutte le mattine senza sapere quando andrà in

Il ritorno delle nazionalizzazioni

Da diverso tempo si sta assistendo ad un sempre più massiccio intervento dello Stato, attraverso anche l’utilizzo dei fondi di